Istruzione: un bilancio record di 384 milioni di € a titolo di Erasmus+ per sostenere le alleanze delle università europee

Questo articolo è già stato letto 6 volte

Scritto da : Redazione

La Commissione annuncia un quarto invito a presentare proposte Erasmus+ per sostenere l’ulteriore diffusione dell’iniziativa delle università europee. Con un bilancio record di 384 milioni di €, il bando per le università europee Erasmus+ 2023 resterà aperto fino al 31 gennaio 2023.

Questo bando, così come quello per il 2022, offre finanziamenti sostenibili per intensificare una profonda cooperazione istituzionale transnazionale tra gli istituti di istruzione superiore, come quelli selezionati nell’ambito del bando per le università europee Erasmus+ 2020, ma anche per istituire nuove alleanze.

Un marchio di eccellenza sarà assegnato alle proposte che sono state giudicate di alta qualità ma che non hanno potuto essere finanziate nell’ambito del presente bando Erasmus+, in modo da facilitare la ricerca di finanziamenti alternativi.

Margaritis Schinas, Vicepresidente per la Promozione dello stile di vita europeo, ha dichiarato: “Le università europee, con i loro campus transnazionali, sono ciò che rende l’UE una realtà per le nuove generazioni. Sono certo che le alleanze selezionate grazie a questo bando Erasmus+ continueranno a essere una fonte di creatività e di ispirazione per il settore dell’istruzione superiore e a fare sempre di più per i propri studenti, il proprio personale e la propria comunità.”

Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani, ha dichiarato: “Con le università europee vogliamo coltivare una cultura della cooperazione nell’istruzione superiore in tutta l’UE, in modo da contribuire a un futuro sostenibile, resiliente e più inclusivo per le nuove generazioni. Ritengo le università europee importanti motori di crescita sostenuta, imprenditorialità e posti di lavoro di qualità nelle nostre regioni. Con questo bando Erasmus+ possiamo dare un altro forte impulso alla costituzione di campus europei aperti e connessi, in cui le esperienze di mobilità e cooperazione siano parte integrante di ogni programma di istruzione superiore.”

Come nel 2022, i singoli istituti di istruzione superiore hanno anche la possibilità di aderire alle alleanze esistenti. Nel 2023 il partenariato a pieno titolo sarà aperto anche agli istituti di istruzione superiore dei paesi dei Balcani occidentali.

A seguito degli inviti a presentare proposte Erasmus+ del 2019, 2020 e 2022, le attuali 44 alleanze delle università europee includono 340 istituti di istruzione superiore in tutta Europa, riunendo così una nuova generazione di europei in grado di collaborare e lavorare in lingue diverse al di là delle frontiere, dei settori e delle discipline accademiche.

La Commissione ha proposto l’iniziativa delle università europee nel quadro di una visione globale per la creazione di uno spazio europeo dell’istruzione entro il 2025. La strategia europea per le università fissa l’obiettivo ambizioso di sostenere 60 università europee, coinvolgendo più di 500 istituti di istruzione superiore entro la metà del 2024. A tal fine, nell’attuale periodo di programmazione 2021-2027 è previsto un bilancio record di 1,1 miliardi di € a titolo di Erasmus+ per sostenere le università europee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *