“Incontriamoci ” un supporto per i genitori nel percorso dell’educazione dei propri figli

Questo articolo è già stato letto 76 volte

Scritto da : Maria Concetta Cefalu’

Si svolgerà mercoledì 29 marzo dalle ore 16:00 alle ore 19:00, presso la ex chiesa di San Mattia ai Crociferi – Museo,  di via Torremuzza 18/B a Palermo, l’evento dal titolo ” Incontriamoci ” organizzato per aiutare e supportare i genitori nel percorso dell’educazione dei propri figli, attraverso il dialogo ed il confronto. L’ingresso è libero,  la prenotazione è obbligatoria al n. 3293399448,  ed è prevista una degustazione di vini alla fine dell’incontro.

Oggetto
L’evento nasce a seguito di una riflessione sui  tanti e diversi i momenti in cui una mamma e un papà si chiedono come poter affrontare al meglio un momento di difficoltà o di crescita di proprio figlio/a o dei propri bambini. Ne sono un esempio per l’infanzia: le paure dei bambini (del buio, dei mostri, dei ladri, gli incubi etc.) l’ansia (da separazione, della scuola, del dottore, tic, etc.) la gestione del sonno (fatica nell’addormentamento, frequenti risvegli notturni)la regolazione di pipì e popò, le difficoltà scolastiche (problemi di apprendimento, scarsa motivazione, basso rendimento, problemi di comportamento e di integrazione etc.), i momenti di forte tristezza e isolamento, la nascita di un fratello/sorella, problemi di linguaggio. In riferimento all’adolescenza, numerose altre problematiche sorgono a livello psicofisico e tra queste : il rapporto con il proprio corpo, le difficoltà nella definizione della propria identità, le relazioni con i coetanei, i dubbi e la curiosità sulla sessualità, i problemi a scuola (problemi di apprendimento, scarsa motivazione, basso rendimento, problemi di comportamento e di integrazione, scelta della scuola etc.) . In molti casi il confronto con altri genitori, con i propri famigliari o con gli insegnanti permettono di superare la difficoltà e ripartire per una nuova sfida. In alcuni casi però le problematiche si accumulano e le mamme e i papà si devono confrontare con più momenti di difficoltà contemporaneamente e sentono che le loro risorse e risposte non sono sufficienti. Nasce, pertanto la necessità di  avere  un sostegno alla genitorialità, di chiedere una consulenza genitoriale,  un concreto aiuto  psicologico-psicoterapeuta che possa offrire uno spazio di confronto psico-educativo sulle difficoltà che i propri figli stanno affrontano , per fornire  alle mamme e ai papà gli strumenti per poterle affrontare in modo costruttivo e funzionale alla loro risoluzione.

Relatori
In qualità di relatori parteciperanno la Dott.ssa Anna Maria La Corte Assistente sociale e Coordinatrice servizi socio assistenziali a Monreale , la  Dott.ssa Roberta Italiano Psicologa psicoterapeuta analisi del comportamento  dell’Asp di Caltanissetta , la  Dott.ssa Natalie Di Matteo Pedagogista Dirigente neuropsichiatria infantile presso l’ ambulatorio   per l’ autismo  dell’ Asp di Palermo,  la Dott.ssa Lorena Lipari Educatrice di Comunità , tecnico RBT, esperta dei disturbi dello spettro autistico,  il Dott. Leandro Lago Educatore socio pedagogico, tecnico RBT,  ed esperto dei disturbi della comunicazione. A moderare l’incontro  Stefania Chiavetta. L’evento è patrocinato dal Comune di Palermo.

Ospiti
Saranno presenti due ospiti che porteranno le loro opere in relazione agli argomenti :
Il Maestro  pluripremiato Marco Troia e la ceramista scultrice Heidemarie Spengler . la fotografia  sarà curata da  Ramona Scarpaci . Parteciperà  “Il tempo di un caffè”, rubrica curata da  Marisol Meli
Numerosi altri ospiti a sorpresa saranno presenti in sala .

;
Stefania Chiavetta è nata il 31 Ottobre del 1971 a Palermo.
I suoi studi linguistici, l’hanno portata a lavorare sia in Italia che all’estero con la sponsorizzazione della Sicilia, regalandole un entusiasmo e una voglia di interagire con diverse etnie e culture che la spingeranno in seguito ad avere degli interessi imprenditoriali.
Amante dell’Arte, della Cultura e dello Spettacolo, si è sempre interessata di eventi e mostre ed essendo lei stessa una creatrice artigianale, una pittrice ed una scrittrice, ha dato vita ad un progetto che è in atto e che dona l’opportunità a chi abbia gli stessi interessi, di scoprire strade idonee ai propri talenti e passioni.
Il suo motto: “Nessun limite, nessun confine”.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *