A Milano : VIII° evento annuale Global Thinking Foundation

Questo articolo è già stato letto 128 volte

In copertina : Stefania Nardelli, Claudia Segre, Laura Mazza, Martina Rogato.

Scritto da : Maria Concetta Cefalu’

Tema dell’incontro : WOMEN FOR SOCIETY Diritti Umani e Sostenibilità economica per l’inclusione sociale

Si è svolto mercoledì 8 novembre u.s. a Palazzo Marino , Piazza della Scala n. 2 , a Milano presso la Sala Alessi, VIII° incontro annuale della Global Thinking Foundation che è stato inserito nella collaborazione con la Rassegna 4Weeks4Inclusion di TIM. Numerosi gli Enti pubblici e privati patrocinanti : il Comune di Milano, la Regione Lombardia, la Commissione Europea, il Parlamento Europeo, la RAI per la Sostenibilità, il Ministero della Cultura, l’ ASVIS e la Fondazione Pubblicità Progresso, il Forum Finanza Sostenibile e Inclusione Donna.
All’ incontro ha partecipato in qualità di Media Partner ” Luce! ” il quotidiano nazionale dedicato ai temi della diversità, dell’inclusione e della coesione.

Saluti e Guests
A dare i saluti istituzionali il Sindaco di Milano Beppe Sala, seguito dai contributi di Andrea Farinet Presidente Fondazione Pubblicità Progresso, Martina Rogato Co-Chair Women7, e Arianna Voto Giornalista Rai, responsabile progetto europeo ” No Women No Panel” . Special Guests : la scrittrice e Avvocato Simonetta Agnello Hornby e Luca Dini giornalista e direttore riviste F e Natural Style. Contributo significativo all’evento del Professore Giovanni Ziccardi docente associato di informatica Giuridica presso la Facoltà di Giurisprudenza all’ UNI Milano .

I Panels
L’ incontro annuale è stata l’occasione per valutare un bilancio delle risultanze e degli impatti relativi alle migliori progettualità svolte con i principali stakeholder del panorama italiano, con uno sguardo ed in riferimento al contesto europeo. Tre i panels , il primo dal titolo : ” Mobilità sociale e lavoro : connubbio per l’inclusione”, introdotto da Alessandra Locatelli e moderato da Giulia Cappelletti Testimonial Global Thinking Foundation , ha visto gli interventi di Rebecca Zoe De Luca scrittrice, di Lisa Noja Consigliera regionale in Lombardia. Il secondo panel dal titolo : ” Prevenire la violenza non per sport” è stato introdotto da Carolina Morace allenatrice di calcio , commentatrice televisiva sportiva ed ex calciatrice. A moderare la discussione Janina Landau Responsabile Sede Roma CLASS CNBC , arricchita dai contributi di Paolo Testori Goggi Vice Presidente Associazione ” Donne Leader in Sanità” e Alberto Firenze Docente Universitario Responsabile Unità Risk Management e Qualità del Policlinico di Palermo e Commissario straordinario dell’A.O. Papardo di Messina .

Terzo Panel : “Solidarietà sociale con uno sguardo europeista”
Al terzo panel introdotto da Enrico Giovannini economista e statistico, Direttore scientifico ASviS , moderato da Modera Claudia Segre Presidente e Fondatrice di Global Thinking Foundation ha partecipato la Prof.ssa Laura Mazza, Presidente di Federformazione e Segretario del Parlamento del Mediterraneo insieme a Stefania Nardelli Responsabile Stampa e comunicazione in rappresentanza della Commissione Europea a Milano . 

 Foto: Laura Mazza, Stefania Nardelli e Claudia  Segre

Dichiarazione Prof.ssa Laura Mazza
La Prof.ssa Laura Mazza, Presidente di Federformazione e Segretario del Parlamento del Mediterraneo ha dichiarato che : ” tra i 17 obiettivi della Agenda 2030 delle Nazioni Unite c’è il N. 5 per raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne. La parità di genere non è solo un diritto umano fondamentale, ma la condizione necessaria per un mondo prospero, sostenibile e in pace.
Garantire alle donne e alle ragazze parità di accesso all’istruzione, alle cure mediche, a un lavoro dignitoso, così come la rappresentanza nei processi decisionali, politici ed economici, promuoverà economie sostenibili, di cui potranno beneficiare le società e l’umanità intera. I nostri progetti sul territorio nazionale ed internazionale sono attività di sensibilizzazione, formazione e certificazione della parità di genere per lottare contro la discriminazione. Infine ha concluso : ” è necessario porre fine, ovunque, a ogni forma di discriminazione e violenza nei confronti delle Donne, per riconoscere e valorizzare il privilegio di essere Donna che non dovrà più essere uno svantaggio per l’umanità“.

Dall’intervento della Dott.ssa Stefania Nardelli Ufficio Stampa Commissione Europea
Stefania Nardelli ha dichiarato : ” la Commissione Europea  è molto contenta di interagire con il territorio attraverso queste importanti iniziative, grazie al ruolo di trait d’union tra l’Italia, il nord dell’Italia e Bruxelles. La parità di genere era già contenuta nel trattato del 1957 e che tante cose sono successe . Oggi, è importante rispettare gli obiettivi del Sustainable Development Goals SDGs e cerchiamo sempre di monitorare che le nostre iniziative , per quanto riguarda la parità di genere, rispettino questi obiettivi” .

Le conclusioni di Claudia Segre
Claudia Segre ha concluso, illustrando il nuovo progetto ” We4 ” realizzato dalla Global Thinking Foundation con il sostegno di Banco BPM. Trattasi della prima piattaforma europea sull’inclusione finanziaria per prevenire la violenza economica, che darà nuove opportunità a tutte le donne in europa. La prima rete europea per l’inclusione e la prevenzione della violenza economica un progetto di attivismo sociale che si sviluppa su quattro tappe del benessere personale e finanziario: educazione, empowerment, engagement, ed equality, con l’obiettivo di abbattere i pregiudizi di genere legati al mondo del lavoro , della formazione, delle carriere, e della salute.

 

 

Foto: Claudia Segre e Laura Mazza

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *