Grandiosa stagione concertistica 2024 del Conservatorio Statale “Alessandro Scarlatti ” di Palermo, ricca di grandi eventi e tanta musica

Questo articolo è già stato letto 76 volte

Foto: Il Presidente Giovanni Angileri , la giornalista Rosanna Minafo, il Direttore M° Mauro Visconti
Riprese e Montaggio : Fabrizio D’Amico
Servizio di Maria Concetta Cefalu’
Scritto da : Maria Concetta Cefalu’

Il 5 marzo p.v. al teatro Massimo per il primo appuntamento

La nuova Stagione Concertistica 2024 del Conservatorio Statale Alessandro Scarlatti di Palermo è stata presentata alla stampa venerdì 1 marzo u.s. e  inizierà giorno 5 marzo p.v. al Teatro Massimo di Palermo,  con un concerto che vede protagonista la propria Orchestra Sinfonica diretta dal Maestro Antonio Fogliani e come solisti due eccellenze del panorama musicale internazionale:  Carmen Sottile al pianoforte e Christian Barraco al violoncello.

Clicca per il video

 

Il concerto di apertura al Teatro Massimo sarà l’inizio di una nuova e ricca ed esplosiva stagione di appuntamenti, iniziative, momenti didattici, concerti, che vedrà il Conservatorio sotto una nuova veste, giovane, dinamica, internazionale , coinvolgente, inclusiva, con appuntamenti musicali di grande qualità e prestigio, e che sarà aperta a tutta la città.

Protagonisti della nuova stagione concertistica saranno gli studenti del Conservatorio insieme ai docenti, dove non mancheranno open day, in cui il Conservatorio aprirà le porte alla città con concerti e momenti didattici , masterclass, seminari e molto altro ancora, dedicati alla musica ed alla cultura , per offrire alla cittadinanza un repertorio che spazia dal classico al contemporaneo, dalla musica antica al jazz, con il precipuo obiettivo di avvicinare alla musica un pubblico sempre più ampio.

Numerosi gli appuntamenti della stagione, oltre 60, coordinati dai Maestri Nicola Geluardi, Diego Obiso, Gianfranco Pappalardo, Salvatore Palmeri e che si svolgeranno in importanti siti della nostra città : teatro Massimo, Real Teatro Santa Cecilia, Teatro Politeama Atrio Platania, Sala Mannino, Sala Sollima e Sala Ferrara  del Conservatorio A. Scarlatti, Hotel et des Palmes, Chiesa di Santa Teresa alla Kalsa, Chiesa dell’Immacolata al Capo, Museo Diocesano, Cattedrale di Palermo, Chiesa di S. Giuseppe dei Teatini, Cappella Palatina, La Feltrinelli. Ricche anche le collaborazioni istituzionali con il Ministero dell’Università e della Ricerca, (Segretariato Generale), Teatro Massimo, la Regione Siciliana, la città di Palermo, l’Accademia di Belle Arti, il Brass Group, la Curia Arcivescovile, l’Università degli Studi di Palermo, e i conservatori siciliani.

Particolare attenzione sarà rivolta alle attività di carattere sociale per le persone più fragili, infatti la stagione prevede la realizzazione di concerti anche all’Ismett e al reparto oncologico dell’ospedale Civico di Palermo, all’interno delle carceri e delle case di cura, per donare momenti di gioia e speranza. Una conferenza stampa eccellentemente organizzata ricca di spunti ed argomenti dalla bravissima giornalista Rosanna Minafo che ha ricordato Joseph Maurice Ravel  compositore, pianista e direttore d’orchestra  con una sua frase : ” sento che la musica deve toccare le emozioni prima e l’intelletto dopo ” ,  che ha visto la presenza del Presidente del Conservatorio Dott. Giovanni Angileri   del nuovo Direttore il M° Mauro Visconti , e una sala gremita di numerosissimi giornalisti, docenti del Conservatorio, studenti e ospiti illustri tra cui il Sovrintendente e Direttore Artistico Maestro Marco Betta e la Direttrice del Grand Hotel et des Palmes di Palermo Dott.ssa Giuseppina Costantino.  Il Presidente Dott. Giovanni Angileri ha ricordato che quest’anno ricorre il 25 anniversario della legge di riforma dei Conservatori , la legge 21 dicembre 1999, n.508 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 4 gennaio 2000 n.2 dal titolo ” Riforma delle Accademie di belle arti, dell’Accademia nazionale di danza, dell’Accademia nazionale di arte drammatica, degli Istituti superiori per le industrie artistiche, dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati“. Detta legge infatti ha riformato il settore artistico-musicale, recependo il dettato costituzionale che prevede all’articolo 33 il sistema della formazione artistica parallelo al sistema universitario. ” Una legge ambiziosa” ha dichiarato il Presidente Angileri , ” che consente agli studenti di conseguire dei diplomi equipollenti alle lauree di primo e di secondo livello o magistrale, e quella stessa legge prevede che i conservatori possono svolgere anche delle vere e proprie stagioni artistiche” . Norma voluta dal legislatore, per permette  agli studenti , sempre coadiuvati dai docenti, di arricchire la loro formazione teorica anche sotto il profilo pratico -professionale per essere preparati ad affrontare il mondo del lavoro senza ulteriori corsi professionali . Il Direttore M° Mauro Visconti di recente nomina, al suo primo incontro ufficiale, costituisce l’eccellenza del panorama artistico e musicale nazionale ed internazionale, artista straordinario e il fiore all’occhiello per la città di Palermo e molto di piu’ . Allievo di Salvatore Bellassai, Marco Betta, Marco Ghiglione, Giovanni La Mattina e Carmelo Caruso, plurilaureato e titolare della cattedra di Direzione di coro e composizione corale del Conservatorio , il M° Visconti ha dichiarato : ” il cartellone della stagione concertistica 2024 del nostro Conservatorio è ricco, ragionato e curato in ogni particolare grazie alla collaborazione di tutto il corpo docente, e che vede come protagonisti gli studenti e i gli docenti . Tutto quello che facciamo è per i nostri studenti, che mi stanno particolarmente a cuore. In riferimento alla legge di riforma che ha trasformato le nostre istituzioni anche in istituzioni di produzioni, c’è una novità legislativa recentissima, quella che presto avremo anche i dottorati di ricerca, quindi si chiude un percorso lunghissimo iniziato dal 99 ad oggi durato decenni , finalmente arriviamo al completamento di questo percorso di formazione che ci consentirà finalmente , di essere considerati, anche se già lo siamo, Istituzioni Universitarie a tutti gli effetti “. Il Sovrintendente e Direttore Artistico Maestro Marco Betta ha sottolineato le grandi dote artistiche ed umane del Direttore del Conservatorio M° Mauro Visconti ” Artista mirabile e compositore favoloso ” , ha poi annunciato un futuro cammino artistico tra il Teatro Massimo di Palermo e il Conservatorio A. Scarlatti , mettendo in linea le due istituzioni in modo piu’ profondo e sinergico, per future collaborazioni che vendono l’inizio con il concerto del 5 marzo p.v.  sempre insieme , che si sono sempre parlate e che si abbracceranno ancora di piu’ nel prossimo futuro,  collaborando con nuove iniziative che vedranno il coinvolgimento degli studenti .

In chiusura , la conferenza stampa ha visto gli interventi della prof.ssa Fulvia Ricevuto con la rassegna al terzo anno “tracce di suoni ” ,  i saluti dei Maestri : Riccardo Randisi,  Donatella Sollima,  Salvatore Palmeri,  e  Gianfranco Pappalardo . Protagonisti in assoluto della conferenza due eccellenze internazionali del nostro Conservatorio Carmen Sottile e Christian Barraco vincitori del premio Abbado ,e che da solisti   insieme all’ Orchestra Sinfonica diretta dal M° Antonio Fogliani apriranno la Stagione Concertistica 2024 con un concerto al Teatro Massimo di Palermo .

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *