Il Prof.re Angelo Cuva in visita al Padiglione donne della 69a Fiera Campionaria del Mediterraneo

Questo articolo è già stato letto 65 volte

Riprese : Davide Gugliotta per MediExpo 
Scritto da : Maria Concetta Cefalu’

La Fiera Campionaria del Mediterraneo la principale fiera italiana, europea e del mediterraneo, sita in Via Anwar Sadat, n. 13 (PA), presso le pendici del Monte Pellegrino, è ritornata  dopo 5 lunghi anni ,  ed è stata  inaugurata sabato 20 Aprile e resterà visitabile fino al 5 Maggio 2024. Per la prima volta nella sua storia la 69a Fiera campionaria del Mediterraneo ha  un padiglione dedicato alle donne . L’iniziativa fortemente voluta dal Direttore Dott. Massimiliano Mazzara, su proposta dall’Ambasciatrice delle donne del mondo degli Stati Generali delle donne il Maestro Giovanna Ferrara e dalla Responsabile per le Relazioni Internazionali e rapporti con l’UE dott.ssa Maria Concetta Cefalu’. Dedicare uno spazio interamente alle donne costituisce un fattivo e concreto contributo alle tematiche e alle problematiche delle donne di tutta l’area del mediterraneo e a livello internazionale. Significa, inoltre , dare la giusta attenzione alle donne, riflettere, sensibilizzare, ed impegnarsi contro la violenza e le discriminazioni sulle donne , demolire stereotipi e pregiudizi sul ruolo delle donne nella società odierna. Nel  presente articolo la video intervista con il  Prof.re Angelo Cuva Docente di Diritto Tributario e finanziario presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell’Università degli Studi di Palermo, Avvocato cassazionista, Vice Presidente dell’UNCAT  Unione Nazionale delle camere degli Avvocati Tributaristi e il suo contributo .

CLICCA PER IL VIDEO 

 

 

Angelo Cuva
Il Prof. Avv. ANGELO CUVA nato a Palermo , svolge i suoi studi scolastici presso il Collegio “Gonzaga”dei Padri Gesuiti di Palermo, ove consegue il diploma di maturità classica e successivamente si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza dell’ Università di Palermo ove si laurea con il massimo dei voti, la lode e la dignità di stampa, discutendo la tesi dal titolo “Il principio del contraddittorio nel processo tributario”. Ha ricevuto numerosi premi , tra i quali: premio “Paolo Ricca Salerno”, per la migliore tesi di laurea in discipline economiche e finanziarie; premio di laurea dell’Istituto Gramsci Siciliano; premio di ricerca dell’Istituto Gramsci Siciliano per la rielaborazione dalla tesi e per lo svolgimento di un relativo programma di ricerca biennale, diretto dal titolare della cattedra di Scienza delle Finanze e Diritto Finanziario. Negli anni ha svolto una intensa attività di ricerca e didattica in qualità di “Cultore” di Scienza delle Finanze e Diritto finanziario, poi di ricercatore e successivamente di professore aggregato nell’ambito dei temi del “processo tributario” , della “costituzionalità e dell’ordinamento tributario italiano”, sul sistema tributario italiano, sulla ” giustizia tributaria nell’ordinamento giuridico italiano: meccanismi ed impedimenti normativi dell’equità fiscale”. E’ stato docente nel Corso Superiore di Polizia Tributaria della Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, docente presso l’Accademia della Guardia di Finanza, docente del Cerisdi di Palermo, docente della Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze ( Ministero dell’Economia e delle Finanze), e responsabile scientifico del corso “L’Azione di contrasto della corruzione” organizzato dall’Università degli studi di Palermo e dal Comando Regione Sicilia della Guardia di Finanza ; e responsabile scientifico del corso “La prevenzione della corruzione e della criminalità” organizzato dall’Università degli studi di Palermo e dal Comando Regione Sicilia della Guardia di Finanza .E’ Delegato dal Rettore dell’Università di Palermo per i rapporti con l’Agenzia delle Entrate e con la Guardia di Finanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *