A Palazzo Montecitorio il premio : ” Donna d’autore”

Questo articolo è già stato letto 96 volte

Scritto da : Maria Concetta Cefalu’

A.I.D.E. Nettuno APS Associazione Indipendente Donne Europee nasce nel 2013, fondato dalla presidente Anna Silvia Angelini a tutela dei diritti delle donne e della famiglia (violenza sulle donne e minori), con uno sportello antiviolenza “Uscita di Sicurezza” in via Biferno 10 a Nettuno, con i suoi eventi si occupa di far maturare nella nostra comunità una donna più protagonista sia nella famiglia che nella società. Tra i suoi eventi la punta di diamante è il Premio “Donna d’Autore” nato nel 2013.La particolarità di questo riconoscimento risiede nel fatto che il premio intende valorizzare e celebrare l’immagine della donna e premiare eccellenze femminili in tutti gli ambiti in cui è protagonista la presenza femminile in dialogo con tutte le istanze sociali, in un clima di accoglienza e di valorizzazione della bellezza etica e autentica. Il fulcro del Premio Donna d’Autore, è la celebrazione della Donna in contrapposizione alla negatività della cronaca criminale quotidiana.
Il premio arrivato alla settima edizione, premia le eccellenze femminili che nel corso dell’anno si sono distinte per le loro capacità artistiche e professionali.
Sono donne molto diverse tra loro per la loro personalità e carattere ma unite da una forte sensibilità e da una grande passione ed amore per il proprio lavoro.
La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma il 3 giugno p.v. a Palazzo Montecitorio nella monumentale Sala della Regina.

Anna Silvia Angelini
Anna Silvia Angelini, è una donna dalle mille risorse: scrittrice, autrice per Bertoni Editore, organizzatrice di eventi legati all’arte e alla cultura; studia criminologia, si occupa delle difesa di donne vittime di violenza ed è Presidente di A.I.D.E Nettuno associazione indipendente donne europee. 
Una figura poliedrica quella di Anna Silvia Angelini, un attivismo il suo che unisce tutta la forza e la delicatezza di una donna che si impegna per l’affermazione dei diritti delle donne contro ogni genere di abuso.
Un esempio il suo anche di imprenditoria sociale e culturale al femminile; da anni infatti, fonda e dirige numerose attività ed iniziative che cura personalmente sul territorio insieme ad un consolidato staff di professionisti.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *