Cooperazione Internazionale. La Prof.ssa Laura Mazza nominata Rappresentante per le Relazioni Istituzionali della Repubblica del Congo in Italia e in undici paesi in Europa

Questo articolo è già stato letto 94 volte

Nella Foto : Prof.ssa Laura Mazza, l’Ambasciatore della Repubblica del Congo Henry Okemba

Scritto da : Maria Concetta Cefalu’

Un incarico internazionale prestigioso per la Prof.ssa Laura Mazza , con al primo posto formazione e certificazione di competenze per la nuova immigrazione , sanità, agribusiness, sostenibilità pienamente in linea con il Piano Mattei voluto dal Governo italiano a favore del continente africano.

E’ stato organizzato nella giornata di giovedì 20 Giugno 2024 dalla Confcommercio di Milano, il congresso “Piano Mattei, quali opportunità per Africa, Italia e imprese”, con la Premier Giorgia Meloni che, con un video messaggio, ha testimoniato il forte impatto dell’evento e ha voluto promuoverne, in linea con il modus operandi dell’esecutivo, i lungimiranti contenuti.

Il dibattito ha visto la partecipazione di illustri relatori come Carlo Sangalli Presidente Confommercio e Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza, l’Ambasciatore Fabrizio Lobasso Vice Direttore Generale per il Sistema Paese del MAECI, Ministero Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana, l’Ambasciatore della Repubblica del Congo Sua Eccellenza Henri Okemba, Fabrizio Saggio Coordinatore della Struttura del Piano Mattei della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tra gli invitati al congresso internazionale, anche la Prof.ssa Laura Mazza, Presidente di FederFormazione, Segretario del Parlamento del Mediterraneo, impegnata in prima linea, da oltre 20 anni, in progetti di cooperazione internazionale che spaziano dalla education, alla cybersicurezza, alla cultura, alla sanità, all’agricoltura, allo sport e alla Green Economy.

La sua presenza, nell’ambito dell’evento milanese, non può essere casuale visto che Laura Mazza, nei giorni scorsi, ha aggiunto un altro pezzo al prezioso mosaico del suo lungo e prestigioso percorso professionale, avendo ricevuto l’incarico di “Rappresentante per le Relazioni Istituzionali della Repubblica del Congo in Italia e in 11 paesi in Europa”, missione conferitale direttamente da Henri Okemba, Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario Rappresentante Permanente presso la FAO, l’IFAD e l’IPAM.

Laura Mazza dovrà portare avanti anche la costituzione di un Comitato Scientifico di esperti al fine di elaborare per i prossimi cinque anni un piano strategico di sviluppo sostenibile per la costruzione di un nuovo partenariato tra Italia e Africa.

I capisaldi della “mission” della Prof.ssa Laura Mazza rispecchiano alla perfezione la sua esperienza, il suo percorso professionale, il suo carisma, la sua capacità di “fare squadra”, quali istruzione, ricerca e innovazione, sviluppo, agricoltura, salute, energia, turismo, industria, piccole medie imprese, sport, digitale, inclusione sociale, sostenibilità, cultura.

L’obiettivo è quello, come si legge nella missiva di incarico, ovvero di promuovere, sviluppare, incentivare, proficue relazioni tra la Repubblica del Congo e l’Italia per costruire insieme una nuova umanità con percorsi formativi virtuosi per la nuova immigrazione.

Laura Mazza è Prof.ssa in materie economiche da più di 20 anni, Master in Progettazione Europea, master di formazione in Business and Human Rights, master di formazione in Immigrazione, Integrazione, Democrazia dallo ordine forense dei diritti dello uomo con il patrocinio delle Nazioni Unite e del CNEL, attestato di formazione nel ruolo delle Nazioni Unite nel dialogo internazionale dello Istituto Diplomatico Internazionale, membro del Comitato Scientifico dello Istituto di Studi Politici Economici e Sociali, consigliere diplomatico del Movimento Uniti per Unire, responsabile delle relazioni istituzionali nell’associazione poliziotti italiani, nomina di rapporti internazionali nella Camera Euromediterranea. Ricopre la carica di segretario generale del Parlamento del Mediterraneo, nel direttivo delle guardie internazionali ambientali
«Non posso che essere fiera e orgogliosa di questo ulteriore prestigioso incarico, che si incastona perfettamente in quel Piano Mattei di cooperazione internazionale voluto fortemente dal Governo, con una serie di interventi strategici a medio-lungo termine rivolti ai Paesi del continente africano, con al primo posto la formazione per la creazione di nuove competenze per immigrazione, sanità, digitale, agricoltura, energia, green economy, cultura ».

Inoltre, continua la Prof.ssa Mazza  « sarà fondamentale, e sono impegnata da tempo in prima persona nei gruppi di lavoro istituzionali per questo ambizioso traguardo, raggiungere i 17 Goals ONU dell’Agenda 2030 per le persone, per la prosperità, per il pianeta ».
« La certificazione delle competenze digitali, open badge, dovrà essere la nuova moneta di scambio tra i popoli per la Pace nel mondo », conclude Laura Mazza.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *