La “Petite Messe Solennelle ” di Gioacchino Rossini eseguita dai docenti e studenti del Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo

Questo articolo è già stato letto 230 volte

Scritto da : Maria Concetta Cefalu’

Oggi 12 aprile alle ore 21.00 presso la meravigliosa trecentesca Chiesa Santa Caterina d’Alessandria  denominata  localmente con l’appellativo di «Chiesa di Santa Caterina delle Donne»,  del Monastero di Santa Caterina  a piazza  Bellini, 1  si svolgerà il concerto dal titolo la ” Petite Messe Solennelle ” di Gioachino Rossini . Il concerto sarà eseguito da un Ensemble,  dal Coro e dai docenti del Conservatorio .

Organico
Come statuito nella partitura originale del grande Maestro Gioacchino Rossini,  l’ organico della “Petite Messe Solennelle”   è composto dai 4 soliti, dal coro, due pianoforti, e l’ harmonium. In particolare per il secondo pianoforte Rossini non ha scritto una parte indipendente, bensì di raddoppio o rinforzo del primo. A dirigere il concerto una delle maggiori eccellenze italiane nel campo della musica e della composizione il Maestro Mauro Visconti docente di Canto e composizione corale presso il Conservatorio ” Alessandro Scarlatti” di Palermo. L’organico sarà composto da 4 coristi: Filomena Schettino, soprano e docente di Musica vocale da camera, Serena Romano, contralto allieva della classe di Canto di Nina Alessi, Arthur Sadlon, tenore, studente del programma Erasmus e Cosimo Diano al basso. Ai due pianoforti il Maestro Marzia Manno e il Maestro Silvia Leggio, e all’ Harmonium il Maestro Elisa Maron neodiplomata del Conservatorio.

La “Petite Messe Solennelle” di Gioacchino Rossini
Il capolavoro di musica sacra di Gioacchino Rossini definita da lui stesso “ultimo dei miei peccati di vecchiaia” , fu composto cinque anni prima della morte e precisamente nel 1863. La ricchezza melodica anticipa tempi e modulazioni della futura musica moderna,  trasporta lo spettatore attraverso le note toccanti e profonde nella preghiera profonda, dove regna sovrana pietà e pace eterna . La “Petite Messe Solennelle” fu dedicata alla contessa Louise Pillet-Will, moglie del banchiere Pillet-Will ed eseguita per la prima volta privatamente il 14 marzo 1864 presso la cappella di famiglia della stessa contessa . La “Petite Messe Solennelle”  è considerata il testamento spirituale del compositore,  infatti lo stesso Rossini quando ebbe finito l’opera  nel manoscritto in calce all’Agnus Dei  scrisse le testuali parole :

« Buon Dio, eccola terminata questa umile piccola Messa. È musica benedetta quella che ho appena fatto, o è solo della benedetta musica? Ero nato per l’opera buffa , lo sai bene! Poca scienza, un poco di cuore, tutto qua. Sii dunque benedetto e concedimi il Paradiso » .

Il progetto
L’iniziativa nasce da un progetto di Marzia Manno, docente di pianoforte al Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo e del Maestro Silvia Leggio docente di pianoforte al Conservatorio di Milano legate da un’amicizia senza tempo e compagne di studio, entrambe allieve presso il  Conservatorio Statale di Palermo del Maestro Melina Grillo. Un progetto ideato anni prima e oggi finalmente realizzato,  afferma il Maestro Marzia Manno, grazie alla collaborazione del Maestro Mauro Visconti  del contributo decisivo e generoso del Direttore del Conservatorio Maestro Daniele Ficola, e di tutto lo staff del Conservatorio ” Alessandro Scarlatti” : dal personale amministrativo, ai coadiutori , e tutti i tecnici .

Mauro Visconti
Nato a Palermo nel 1973, ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo con Salvatore Bellassai, Marco Betta, Marco Ghiglione, Giovanni La Mattina e Carmelo Caruso, conseguendo brillantemente i diplomi accademici di Pianoforte, Musica Corale e Direzione di Coro, Organo e Composizione Organistica, Composizione e Direzione d’Orchestra. Intensa è la sua attività concertistica, come solista al pianoforte e all’organo, come accompagnatore di cantanti lirici e gruppi corali, in formazioni cameristiche, in qualità di direttore di coro e d’orchestra. Attivo come compositore, la sua produzione spazia in vari campi, notevole è il catalogo delle sue opere. Molti suoi lavori sono editi dalle Edizioni Carrara di Bergamo, Rugginenti di Milano, AISC e Choralife di Roma, MBA e WeC di Palermo, EurArte di Ravenna. Dal 2002 al 2008 è stato maestro collaboratore e ispettore d’orchestra della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana; è membro della sezione musica sacra dell’ufficio liturgico dell’Arcidiocesi di Palermo. Nel 2004 è stato nominato delegato regionale dell’Associazione Italiana Santa Cecilia e Direttore del Segretariato Istituti Diocesani di Musica Sacra, dal 2019 è membro del Segretariato Compositori. Recentemente è stato nominato docente di Composizione per la liturgia nell’ambito del Corso di perfezionamento liturgico musicale organizzato dall’Ufficio liturgico nazionale della Conferenza Episcopale Italiana. Ha composto e diretto i brani della Celebrazione Eucaristica presieduta dal Santo Padre Benedetto XVI in occasione della sua visita a Palermo nel 2010, i brani eseguiti in occasione della Beatificazione di don Pino Puglisi nel 2013 e i brani della Celebrazione Eucaristica presieduta dal Santo Padre Francesco in occasione della sua visita a Palermo nel 2018. Dal 2013 al 2020 è stato docente di Grammatica della Musica della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Palermo. Nel 2021 è entrato a far parte dell’Albo degli esperti della valutazione iniziale e periodica dei corsi e delle istituzioni dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (ANVUR). Ricopre l’incarico di Maestro di Cappella della Chiesa Cattedrale di Palermo. È titolare della cattedra di Direzione di coro e composizione corale del Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo, vicepresidente del Consiglio Accademico e, dal 2020, coordinatore dell’organizzazione didattica.

Marzia Manno
Marzia Manno, Pianista e Docente di Pianoforte principale al Conservatorio di Musica di Stato “V.Bellini” di Palermo dove, giovanissima, si è diplomata, con lode ; successivamente, ha conseguito, con lode, la Laurea in Lingue e Letterature straniere. A fianco di un’intensa attività concertistica – solistica e cameristica -in Italia e all’estero, ha realizzato incisioni per le case editrici Ricordi, Unda Maris e CESTESS e pubblicazioni (Ed.Ex-Libris, DaVinci Publishing) inerenti specifici aspetti della tecnica pianistica, oltre a lavori didattici che legano la Musica all’Arte della scrittura. Numerosi i Premi e i riconoscimenti per l’attività artistica e didattica, quest’ultima legata in particolare ai progetti di cui è artefice e promotrice: “La Fucina dell’Arte” e “Le Magiche Dita”. Da alcuni anni collabora con i Docenti della Windsor Piano Academy (UK) e dello Xenia International Chamber Music Course (To).

 

                       Silvia Leggio
Diplomata con lode al Conservatorio di Musica ”V. Bellini” di Palermo. Si è specializzata con i maestri Gyorgy Sandor, Bruno Canino, Alexander Lonquich, Marian Mika, Giacinto Caramia, Fausto Di Cesare. Consegue, successivamente la laurea in clavicembalo, clavicordo e fortepiano presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Segue seminari di perfezionamento con i clavicembalisti Clemencic, Dreifus, Fadini. Nel suo attivo concerti come clavicembalista solista, con orchestre e con gruppi musica da camera, e concerti di musica contemporanea anche come parte del Dynamis Ensemble. Ha registrato brani di compositori viventi per l’etichetta Da Vinci Classics. È titolare della cattedra di pianoforte presso il Conservatorio di musica “G.Verdi” di Milano. Si è esibita all’estero in Messico, Svizzera, Egitto, Portogallo. In Italia ha suonato per la “Società dei Concerti di Milano”, l’ “Arts Academy di Roma”, il “Teatro Massimo di Palermo”, l’ “Accademia Filarmonica di Messina”, il Festival “Palermo Classica” e molti altri enti. Tiene regolarmente Masterclass di perfezionamento in tutta Italia.

Filomena Schettino

Ha compiuto gli studi musicali, diplomandosi in Canto, Musica da Camera e in Musica Vocale da Camera. Fin da giovanissima si dedica all’approfondimento e alla divulgazione del repertorio vocale da camera, dal Lied tedesco alla Chanson francese, alla Romanza da camera italiana, dal Settecento al Novecento. Costantemente rivolta al camerismo, la sua formazione si è avvalsa dell’incontro con musicisti del valore di Elio ed Erik Battaglia, Dietrich Fischer-Dieskau, Valentina Valente, Crhista Ludwig, Thomas Hampson, Ulf Bästlein, Barbara Lazotti, Gloria Banditelli, Leonardo De Lisi, Liliana Poli, Margaret Becker. Numerosi i riconoscimenti ottenuti in concorsi internazionali, grazie a una non comune sensibilità musicale e a una spiccata originalità interpretativa, congiunta a una rigorosa ricerca filologica. Ha partecipato ai corsi ”Il Lied tedesco“ ad Acquasparta (Terni) a Pinerolo, Bardonecchia (Torino) con Valentina Valente e Erik Battaglia,“Lied, opera, oratorio“ alla “Sommerakademie Mozarteum” di Salisburgo, tenuti da Elio Battaglia. È stata ospite di Festivals ed Enti lirici, tra i più importanti in Italia e all’estero, esibendosi a Torino (Teatro Vittoria, Palazzo Barolo, Auditorium del conservatorio, Palazzo Granari), Pinerolo, Bardonecchia (Piemonte in Musica – eseguendo la Quarta Sinfonia di Malher), al Festival Internazionale di Mezza Estate di Tagliacozzo, a Perugia, l’Aquila, Mantova (Teatro Bibiena), Roma (Palazzo Venezia, Accademia S. Cecilia via della Conciliazione, Auditorium Parco della Musica sala S. Cecilia e sala Petrassi, Sala Baldini, Istituto Cervantes, Fontanonefestival), Palermo (Teatro Massimo), Caserta (Reggia), Milano (Teatro Le Erbe), Ferrara, Bologna, Trieste, Potenza (Teatro Comunale F. Stabile), Salerno (Teatro Verdi) Napoli (Teatro S. Carlo, Sala Scarlatti, Teatro Mercadante, Teatro S. Carluccio), Amalfi, Ravello, e in Francia, Croazia, Polonia, Germania, Turchia, Liban, Cina e Austria. Da ultimo è stata invitata al XXX Festival di musica contemporanea “Nuovi spazi musicali” esibendosi all’Accademia di Ungheria in Roma, per la Direzione artistica del M° Ada Gentile. Ha cantato sotto la direzione di Maestri di chiara fama quali Alessandro de Marchi, Nicola Colabianchi, Giuseppe Landi, Nicola Samale, M-W. Chung, Rengim Gökmen, Fabio Biondi, Roberto Gianola e registi quali Davide Livermore, Gennaro Colangelo, Giuseppe Rocca, Maria Luisa Bigai, Fabio Bussotti, Enzo Dara, Tito Schipa Jr.  È stata special guest nella tournée – in varie città italiane – della Compagnia teatrale di Sergio Meogrossi e Fabio Bussotti per la rappresentazione del Recital “Il mio Paese é l’Italia”. Per la regia di Maria Luisa Bigai interpreta “Hotel D’Annunzio” al Festival FontanoneEstate e al teatro Le Erbe di Milano. Per la regia di Gennaro Colangelo “Deum in Dantis Iternerarium”. Per l’Unione Musicale è stata ospite al Teatro Vittoria con “Il teatro nel Lied” per la regia di Davide Livermore. Ha debuttato in “Hansel e Graetel”, “La Boheme”, “Turandot”, “La Serva Padrona”, “La Cambiale di Matrimonio”, “Don Giovanni”, “Le Nozze di Figaro”, “El Retablo de Maese Pedro” di Manuel De Falla, per la regia di Giuseppe Rocca e la Direzione del M° Rengim Gökmen, “Il Filosofo di campagna”, di B. Galuppi al Teatro Bibiena di Mantova sotto la direzione del M° Enzo Dara. Ha interpretato Porzia Morra ne “Il Castello, L’onore dei Morra” opera di Nicola Samale, rappresentata in prima assoluta presso il teatro Comunale F. Stabile di Potenza, per la regia di Tito Schipa Jr. Tra le esecuzioni di musica sacra hanno riportato unanimi consensi di pubblico e di critica le interpretazioni dello Stabat Mater e del Salve Regina di G. B. Pergolesi, Stabat Mater (per soprano solo) di L. Boccherini, Exsultate Jubilate, Requiem, Krönungsmesse di W.A. Mozart, Stabat Mater di G. Rossini, Gloria e Magnificat di A. Vivaldi, Requiem di G. Faurè, Requiem di G. Verdi e Oratorio della SS. Vergine di Carissimi. Attualmente è docente di Musica Vocale da Camera al Conservatorio A. Scarlatti, già V. Bellini di Palermo.

Elisa Maron
Elisa Maron è nata a Palermo nel 1997, ha conseguito il diploma di vecchio ordinamento in Pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio ” Alessandro Scarlatti” di Palermo, sotto la guida del M° Marzia Manno. Ha inoltre conseguito il diploma accademico di II° livello in Maestro di Sala e Collaboratore al Pianoforte con lode e menzione d’onore. Ha svolto diverse esperienze musicali presso luoghi di particolare interesse culturale e partecipato a rilevanti festival musicali, tra cui la Giornata Nazionale del Fai, Le vie dei tesori, Maratona Chopin, PianoCity, 400esimo anniversario del Conservatorio Vincenzo Bellini, Polifonie d’Arte, Doppio Sogno per Palermo, International Music Festival “Clara Schumann Edition”, Festival Beethoven, Memoria in musica. Ha partecipato a svariate Master Classes di pianoforte, sotto la guida di Maestri di fama nazionale ed internazionale, tra cui Michele Campanella, Stefano Fiuzzi, Daniele Petralia, Silvia Leggio, Bartolomej Kominek, Edita Stankeviciute e Giulio Potenza. Nel 2019 ha vinto il Primo Premio Assoluto e il Premio Speciale Maria Giacchino Cusenza al Concorso Nazionale “Armonie Sicane”, Primo Premio, Secondo Premio e Premio Speciale “Maria Giacchino” al “Windsor Piano Festival”, e il Terzo Premio al Concorso Internazionale “Cappellani Dr. Santi”. Ha inoltre vinto una Borsa di Studio di un anno presso la Windsor Piano Academy.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *