Orchestra nazionale barocca del Conservatorio A. Scalatti di Palermo in tournée

Questo articolo è già stato letto 57 volte

Scritto da : Redazione

La Stagione estiva del Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo si chiude con un Concerto dell’Orchestra nazionale barocca dei conservatori italiani, che avrà luogo in Sala Sollima domenica prossima 16 luglio alle ore 19. In programma “Le quattro stagioni” da “Il cimento dell’armonia e dell’inventione˜” di Antonio Vivaldi, Boris Begelman violino e direzione. Begelman è docente di violino barocco presso il Conservatorio Alessandro Scalatti di Palermo.

La tournée dell’Orchestra
Il Concerto palermitano è il primo appuntamento di una tournée che vedrà l’Orchestra, coordinata da Daniele Ficola attuale direttore del Conservatorio, in due affascinanti siti archeologici della Sicilia: lunedì 17 luglio alle ore 21 al Parco Archeologico di Giardini Naxos Teatro della Nike, in occasione di Archeofilm, festival di archeologia, arte e ambiente, prodotto da Archeofilm festival di Firenze in collaborazione con la Fondazione Tusa e il Parco archeologico Naxos-Taormina; martedì 18 luglio ore 20.30 in Contrada Stretto, area archeologica di Partanna in collaborazione con la Fondazione Tusa e il Comune di Partanna. I concerti sono realizzati con il sostegno del Ministero dell’università e della ricerca e in collaborazione con il Conservatorio “Alessandro Scarlatti” di Palermo. Il presidente Giovanni Angileri e il direttore Daniele Ficola ringraziano particolarmente la dottoressa Gabriella Tigano, direttrice del Parco Archeologico di Naxos-Taormina, la presidente della Fondazione Sebastiano Tusa, Valeria Li Vigni e il Sindaco del Comune di Partanna Francesco Li Vigni.

ph © rosellina garbo 2018

L’Orchestra nazionale Barocca
L’Orchestra nazionale barocca dei conservatori è un progetto sostenuto dal Ministero dell’Università e Ricerca, Segretariato generale. Il Conservatorio di Musica “Alessandro Scarlatti” di Palermo è attualmente la sede amministrativa e organizzativa di questa formazione. Ha debuttato ufficialmente il 30 aprile del 2016 a Palermo presso la Chiesa di San Mamiliano ed ha proseguito con successo la sua attività con diverse manifestazioni che l’hanno vista impegnata presso importanti festival e stagioni concertistiche come il Festival dei Due Mondi, i Pomeriggi musicali di Milano, il Festival austriaco di musica antica Trigonale, gli Amici della Musica di Padova, il Festival Barocco di Roma, Settimane Barocche di Brescia e tante altre sedi. Da cinque anni partecipa alle stagioni concertistiche della Fondazione Teatro Massimo di Palermo. Recentemente ha suonato a Roma per un concerto ufficiale del Miur alla presenza del Ministro Fioramonti ed ha registrato un cd con arie inedite di Francesco Gasparini di recentemente pubblicato per Glossa e già ha avuto ottime recensioni e premi da riviste internazionali specializzate. Nella stessa occasione ha partecipato ad una registrazione trasmessa da Rai5. Ultimo concerto effettuato, prima del lockdown, nel febbraio 2021 al Teatro Massimo diretto da Rinaldo Alessandrini. Ha ripreso la sua attività nel marzo 2022 suonando all’Expo di Dubai 2020 un programma vivaldiano con “Le quattro stagioni” e altro diretta da Boris Begelman. Recentemente ha suonato per la stagione del Teatro Massimo di Palermo con un programma che spaziava da Jommelli a Mozart con la partecipazione solistica del soprano Desirée Rancatore.

Le recensioni
La stampa nazionale si è occupata di questa Orchestra con delle recensioni assai lusinghiere. Citiamo per tutti Mauro Mariani dal “Giornale della Musica” a proposito di un concerto a Roma al Conservatorio di Santa Cecilia: “…bisognava ascoltarli diretti da Enrico Onofri (anche violino solista) con l’Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori, un gruppo quasi perfetto, che non impallidisce davanti ai più noti ensemble specializzati.”

Boris Begelman
Boris Begelman si è rapidamente affermato come uno dei più interessanti violinisti della sua generazione. Nato a Mosca nel 1983, si diploma con il massimo dei voti al Conservatorio Tchaikovskij specializzandosi in seguito in violino barocco al Conservatorio Scarlatti di Palermo con lode e menzione d’onore. In qualità di spalla o di solista ha collaborato con orchestre quali Il Complesso Barocco, Kammer Orchester Basel, I Barocchisti, Cappella Mediterranea, B’Rock Orchestra sotto la direzione, tra gli altri, di Giovanni Antonini, Diego Fasolis, Ottavio Dantone, Riccardo Minasi esibendosi su palcoscenici internazionali quali la Berliner Philarmonie, il Theatre des Champs-Elysees, il Wiener Musikverein, il Theater an-der-Wien, il Barbican Centre e la Wigmore Hall a Londra, il Teatro Liceu di Barcellona, l’Opera Royal de Versailles, il KKL Luzern, la Tonhalle di Zurigo, il Palacio de Bellas Artes di Città del Messico. Dal 2017 è Konzertmeister di Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini. Ha diretto dal violino Accademia Bizantina, Il Pomo d’oro, Accademia Montis Regalis, la Jerusalem Baroque Orchestra e solisti tra cui Vivica Genaux, Max Cencic, Simone Kermes.
Nell’aprile 2018 ha debuttato in Canada come direttore ospite di Arion Baroque Orchestra.
Da quest’anno è docente di violino barocco al Conservatorio di Palermo.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *