Concerto di musica antica al Museo Archeologico Salinas

Questo articolo è già stato letto 51 volte

Scritto da : Redazione

Oggi sabato 23 settembre 2023 alle ore 21.00 nella Sala delle metope del Museo archeologico Salinas, la Rassegna di musica antica del Conservatorio “A. Scarlatti” prosegue con un programma di suonate a violino solo e clavicembalo concertato su musiche di Johann Ernst Bach, Johann Philipp Kirnberger, Carl Philipp Emanuel Bach e Wolfgang Amadeus Mozart, Boris Begelman(violino), Rossella Policardo (clavicembalo).

In qualità di spalla o di solista, Begelman, docente di violino barocco presso il Conservatorio, ha collaborato con orchestre quali Il Complesso Barocco, Kammer Orchester Basel, I barocchisti, cappella mediterranea sotto la direzione, tra gli altri, di Giovanni Antonini, Diego Fasolis, Ottavio Dantone, Riccardo Minasi, esibendosi su palcoscenici internazionali quali la Berliner Philarmonie, il Theatre des Champs-Elysees, il Wiener Musikverein, il Theater an-der-Wien, il Barbican Centre e la Wigmore Hall a Londra, il Teatro Liceu di Barcellona, l’Opera Royal de Versailles, il KKL Luzern, la Tonhalle di Zurigo, il Palacio de Bellas Artes di Città del Messico.
Dal 2017 è Konzertmeister del Concerto italiano di Rinaldo Alessandrini.

Anche Rossella Policardo è docente di Clavicembalo e tastiere storiche presso il Conservatorio palermitano. Si è esibita in concerto in Italia e all’estero (Europa, Asia e America), sia da solista (tra gli altri, al Mozartfest di Augsburg, Haendel Festspiele di Halle, etc.) che in gruppo. Collabora con strumentisti e cantanti barocchi tra i più affermati. Ha vinto diversi concorsi, tra cui il Concorso europeo di Clavicembalo e Basso Continuo “Gianni Gambi” (Pesaro, 2011), il Concorso “Amelia Bianchi” de La Spezia 2013, il Premio delle Arti 2015 e il Concorso Europeo “Paola Bernardi” di Bologna 2017. Nel 2018 è stata premiata, ottenendo anche il Premio del Pubblico, al Concorso Internazionale di Clavicembalo di Bruges. È stata membro dell’Orchestra Barocca Europea e dell’ensemble NeoBarock.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *