La salute mentale nei luoghi di lavoro dopo la pandemia di COVID

Questo articolo è già stato letto 135 volte

DiRedazione

Feb 18, 2024

Foto di Mart  Production in Pexels

Scritto da : Maria  Concetta Cefalu’

Dopo la pandemia è emersa in modo più pressante la necessità di affrontare la salute mentale legata al lavoro. L’ultima relazione dell’EU-OSHA offre un’analisi approfondita delle indagini europee incentrate sulla salute mentale nei luoghi di lavoro, includendo i periodi precedenti, durante e dopo la pandemia. La pubblicazione comprende i dati dell’indagine OSH Pulse del 2022, che ha coinvolto più di 27 000 lavoratori di tutti gli Stati membri dell’UE, dell’Islanda e della Norvegia.

La nuova relazione offre spunti preziosi per adottare decisioni al fine di prevenire e affrontare i problemi di salute mentale legati ai luoghi di lavoro.

A questo link : Mental health at work after the COVID pandemic_en_0 , potrete leggere la relazione La salute mentale sul lavoro dopo la COVID-19: cosa ci possono dire i dati europei.

Per ulteriori informazioni, potrete consultare la sezione tematica dedicata ai rischi psicosociali e alla salute mentale sul lavoro a questo link : https://osha.europa.eu/it/themes/psychosocial-risks-and-mental-health

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *