Scatti d’emozione : laboratorio di fotografia espressiva

Questo articolo è già stato letto 110 volte

Scritto da : Giovanna Pia Ferrara

Sei pronto a scoprire il potere delle immagini per esprimere e riconoscere le tue emozioni? Potrai farlo partecipando al laboratorio esperienziale si svolgerà nei giorni 6, 8 e 10 maggio 2024, dalle ore 16:00 alle 19:00, presso lo Studio Fotografico Savagnone, in via Leonardo da Vinci 49 Palermo. Questo Laboratorio ti offre l’opportunità di lavorare con le fotografie e di metterti in gioco attraverso attività esperenziali. In un ambiente protetto, avrai la possibilità di prendere contatto con le tue sensazioni più profonde e di condividerle all’interno del gruppo.

Essere in grado di gestire le emozioni in modo adeguato ci permette di vivere in armonia con noi stessi e con gli altri. Nel contesto del Laboratorio di Fotografia Espressiva, le immagini diventano il nostro linguaggio segreto per esprimere ciò che le parole spesso non riescono a comunicare. Attraverso l’obiettivo della fotocamera, possiamo catturare momenti, stati d’animo e prospettive uniche. Le fotografie diventano specchi delle nostre emozioni, riflettendo la nostra interiorità e creando un ponte di commessione con gli altri.

Per iscriversi al Laboratorio o per altre informazioni, chiamare il n. 329 472 8129 oppure inviare una mail all’indirizzo info@collettivof.com

Principio fondamentale dell’arteterapia
In Arteterapia, si parte dal presupposto che dipingere, disegnare o esprimersi artisticamente, ci aiuti a capire meglio noi stessi. L’Arte diventa un luogo sicuro dove possiamo sperimentare e esplorare i nostri ruoli, relazioni, pensieri ed emozioni.Questo avviene in un gruppo che favorisce l’accettazione reciproca e la collaborazione. L’obiettivo è migliorare la comprensione degli altri, potenziare le relazioni, stimolare la creatività e connettersi profondamente con le emozioni personali. In sintesi, l’Arteterapia è un modo per crescere ed esplorare sé stessi, utilizzando l’Arte come strumento per diventare consapevoli e trasformarsi, il tutto all’interno di un contesto terapeutico.

Obiettivi del laboratorio
Lo scopo precipuo del laboratorio è quello di favorire, attraverso l’esperienza personale, la conoscenza del proprio corpo e delle sue potenzialità espressive e comunicative;
attivare spontaneità e creatività come basi di ogni processo evolutivo;
rimodellare le resistenze psicofisiche e relazionali, ponendosi in ascolto attivo dei bisogni del proprio corpo e delle emozioni proprie e del gruppo;
sperimentare la comunicazione verbale e non verbale;
utilizzare le azioni ludiche e creative per prendere coscienza dell’Altro, in quanto portatore di necessità e diversità e poi introdurre elementi capaci di attivare dinamiche trasformative.

Metodologie di intervento
I Laboratori sono basati su varie tecniche:
il “metodo Stanislavskij”, con il quale si sperimentano l’approfondimento del personaggio e la ricerca di affinità tra il mondo interiore del personaggio e quello dell’attore;
il “Teatro dell’Oppresso” di August Boal, per rivivere le oppressioni quotidiane sociali e personali, con l’intento di trovare strategie per trasformare i conflitti in assertività e consapevolezza delle proprie capacità;
la “Fototerapia proiettiva” utilizza le immagini fotografiche, come foto di famiglia o scatti personali, per stimolare la comunicazione terapeutica attraverso i sentimenti, i ricordi e i pensieri che queste immagini suscitano. (Metodo Judy Weiser)
improvvisazione;
maschere e camouflage;
scrittura creativa e storytelling.

Responsabile del laboratorio
Responsabile del laboratorio è Gianni Colombo.Attore teatrale, diplomato presso la Scuola di Teatro Teates diretta dal Maestro Michele Perriera e docente di “esercizi di recitazione” nella stessa Scuola.Esperto di comunicazione non verbale e corporea; esperto nell’ascolto attivo e di relazione d’aiuto.Progetta e conduce Laboratori esperienziali e Workshop di recitazione, animazione sociale, role-playing, sessioni di fotografia proiettiva.
Svolge attività di formazione e di conduzione di gruppi esperienziali in counselinga mediazione artistica. Ha conseguito il Diploma di Counselor in relazione d’aiuto. Con iscrizione n. A1302 all’Albo Nazionale S.I.CO. (Società Italiana di Counseling).

Per iscriversi al Laboratorio o per altre informazioni, chiamare il n. 329 472 8129 oppure inviare una mail all’indirizzo info@collettivof.com

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *