“I Colori delle Note” una collettiva al Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo

Questo articolo è già stato letto 45 volte

Scritto da : Redazione 

Dal 14 al 21 maggio 2024 si svolgerà la collettiva “I Colori delle Note”, curata da Mauro Pecoraro  con la direzione artistica di  Aurelia Canè e Maria Felice Vadalà  rispettivamente responsabile della creazione artistica digitale e dell’impostazione grafica.
Ad inaugurare la collettiva  alle 16:30 del 14 maggio, il direttore del Conservatorio Maestro  Mauro Visconti, alla presenza degli organizzatori, del presidente del Gruppo Colorato Mauri Lucchese e del presidente onorario, la professoressa Fulvia Reyes.
La presentazione e la critica delle opere sono invece affidate alla poetessa Ketty Tamburello.
Il vernissage vedrà la presenza degli artisti partecipanti e di numerosi ospiti quali la professoressa Valentina Chinnici, la giornalista Dora Di Cara, il poeta e scrittore Francesco Federico e il Maestro Paolo Scanabissi, docente del Conservatorio.

A esporre le loro creazioni saranno Loredana Allenza, Lory Andriolo, Bianca Ballerino, Ernesto Butticè, Genziana Buttitta, Rosario Cali, Maria Teresa Canalella, Aurelia Canè, Ferdinando Caronia, Nicolaie Ciaravino, Maria Colletti, Chiara Costa, Laura Costanzo, Veronica De Maria Bergler, Sandro Di Stefano, Anna Giulia Enrile, Bernadette Ferrari, Loredana Fogazza, Giovanni Frattini, Carmen Frisina, Rosario Genduso, Francesca Gucciardi, Sarah Gucciardi, Sara (Cesarina) Granà, Giuseppe Gurrera, Vincenzo Michele Grimaldi, Cecilia Grutta, Elena Isabella, Luisa Imperiale, Barbara Lo Fermo, Maria Rosaria Lo Porchio, Saverio Lunetta, Nino Mamone, Vincent Mancino, Gabriele Mastropaolo, Giusy Messina, Nicoletta Militello, Giuseppe Misuraca, Miroslawa Ziarczynska, Francesca Oliveri, Daniela Orlando, Mauro Pecoraro, Ignazio Pensovecchio, Carla Perez, Maria Costanza Piraino, Patrizia Purpura, Marco Previti, Mariadele Raniolo, Fulvia Reyes, Ema Resart, Fabio Riotta, Ketty Tamburello, Anna Torregrossa, Marco Troia, Maria Felice Vadalà e Roberta Zito.

La mostra sarà fruibile tutti i giorni, con ingresso gratuito, dal 14 al 21 maggio dalle 10:00 alle 17:30, esclusa la domenica.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *