“Blues Highway – On the road” sulle tracce dei Miti, la nuova sfida dell’atleta paralimpico Andrea Devicenzi…

Questo articolo è già stato letto 62 volte

Nella foto: l’atleta paralimpico Andrea Devicenzi, il Console Generale del Consolato Generale d’Italia a Chicago Thomas Botzios e Luca Di Vito – Direttore dell’Istituto della Cultura Italiana di Chicago.

Photographer: Federico Manfredi
Videomaker :Nicholas Babusci

Scritto da : Maria Concetta Cefalu’

” Sport, Cultura e Inclusione Sociale”

A Chicago presso l’istituto Italiano di Cultura, incontro tra l’atleta paralimpico Andrea Devicenzi e il Console Generale del Consolato Generale d’Italia a Chicago Thomas Botzios e Luca Di Vito – Direttore dell’Istituto della Cultura Italiana di Chicago.
L’incontro ha visto l’illustrazione del nuovo progetto del ciclista italiano Andrea Devincenzi dal titolo “Blues Highway” sulle tracce dei Miti, la nuova sfida iniziata il primo giugno 2024 e che lo condurrà con la sua bicicletta da Chicago a New Orleans.
“Un percorso ricco di emozioni” ha dichiarato Andrea Devicenzi “che attraverso i luoghi unisce amore e passione per la musica ed è in grado di essere da esempio per chi cerca nuove sfide”. Ha inoltre aggiunto: “percorrere il Millenium Park di Chicago quale parco più amato dai suoi cittadini è stato molto emozionante oltre che piacevole dal momento che è un museo a cielo aperto, pieno di opere d’arte e strutture disegnate da grandi architetti”.

La comunicazione del progetto di sport, inclusione sociale “Blues Highway – On the road, è sotto la direzione della Prof.ssa Laura Mazza, Presidente di Federformazione e Segretario del Parlamento del Mediterraneo, che come conduttrice televisiva di TeamTV, ha ideato la rubrica speciale “On The Road” che andrà in onda tutti i giorni in diretta dagli Stati Uniti.

2600 chilometri in sella alla propria bici, la distanza da percorrere da Chicago a New Orleans in 19 giorni.
E’ questa la nuova impresa dell’atleta paralimpico cremonese Andrea Devicenzi.
Un viaggio sulle strade americane dal 1 al 20 giugno attraversando 6 stati.
19 tappe da vivere nello straordinario percorso della “Blues Highway”, unendo all’esperienza sportiva, con il ciclismo, la passione per la musica.
La partenza del primo giugno a Chicago ha visto la presenza del Consolato Generale d’Italia e dell’Istituto italiano di Cultura.

“Blues Highway – On the road” è la terza avventura del progetto 2022-2026, lanciato dall’ASD A.Pro.Sport (realtà che è stata creata proprio da Andrea Devicenzi per promuovere iniziative ed attività legate al mondo dello sport per tutti), che prevede la realizzazione di cinque imprese in giro per il mondo, con altrettanti libri e docufilm.
Il tutto con un unico obiettivo: mai fermarsi di fronte alle difficoltà che la vita ci pone davanti. Ognuno di noi ha le giuste potenzialità per poterle superare, facendole emergere e mettendolo in atto.

“Con la squadra – racconta Andrea Devicenzi – abbiamo lavorato per mesi nella programmazione di questa avventura. Un lavoro di sinergia tra tutti complesso, in cui è stato necessario un lungo periodo di preparazione per i molteplici aspetti che un viaggio così lungo ha bisogno. Sono e siamo pronti per viverlo appieno, dal primo all’ultimo chilometro. Anche questa impresa è stata resa possibile grazie al supporto di tante imprese e realtà che da anni mi supportano e seguono i miei progetti. A loro, naturalmente va il mio più grande ringraziamento”.

L’avventura americana “Blues Highway – On the road” si potrà vivere e seguire praticamente in diretta, giorno per giorno, attraverso il sito internet di Andrea Devicenzi e la rubrica speciale “On The Road” in onda ogni giorno su TeamsTV, www.andreadevicenzi.it, ed i suoi canali social, Facebook e Instagram.
Numerosi gli sponsor che sostengono il progetto: BW Best Western Hotel & Resort, Geass Expertise Matters, Lombardo, Pomì, The Hub, Quixa Diretta Personale Axa, Progetti del cuore, Bicycles 1952, Ortofrutticola Genovesi & Anversa, Anmic Cremona, Outwet, Coralclub, Coppini Arte Olearia, DueDue Italian Hi-Tech Manifacture.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *